Tanti fedeli in duomo per S. Eusebio. Le parole di mons. Arnolfo

Il saluto speciale a padre Enrico Masseroni che proprio giovedì è stato trasferito al Trompone per la convalescenza

Mons. Arnolfo pronuncia l'omelia a S. Eusebio (Foto G. Morera)

In apertura della celebrazione della patronale di S. Eusebio, svoltasi giovedì 1 agosto in cattedrale, l’arcivescovo mons. Marco Arnolfo ha avuto parole toccanti per il suo predecessore: «Rivolgo un pensiero particolare a padre Enrico Masseroni, che oggi  (giovedì per chi legge, ndr) sarà trasferito dall’ospedale di Vercelli al centro riabilitativo del Trompone per la convalescenza. Padre Enrico ha detto che in quel luogo, che ha la vocazione della cura dei malati, si sentirà a suo agio. Gli siamo vicini e lui è vicino a noi».

Durante l’omelia l’Arcivescovo ha puntato sull’attualizzazione del messaggio di Eusebio in chiave missionaria: «Come ci dice anche Papa Francesco, la missione è il paradigma di ogni opera della Chiesa». Mons. Arnolfo ha esortato le Comunità pastorali a proseguire nel cammino avviato da appena due anni coltivando quell’apertura alla condivisione e alla collaborazione che stanno al centro del progetto diocesano.

(Cronaca e foto della patronale sul Corriere eusebiano in edicola da venerdì 2 agosto)