Pro 1 vs Albissola 2010 zero, il leone trionfa nel gelo

Leone gelo Leone gelo

Nel gelo del Robbiano Piola desolato per il pubblico assente, tutto davanti al camino, le formazioni.

Pro Vercelli: Nobile, Berra, Mammarella, Tedeschi, Germano, Max Gatto, Milesi, Bellemo, Schiavon, Azzi, Morra. Allenatore Vito Grieco. In panca Moschin, Rovei, Comi, Leo Gatto, Rosso, Mal, Paolo Grillo, Pezziardi, Crescenzi, Iezzi, Foglia, Gerbi.

Albissola 2010: Piccardo, Rossini, Raja, Cais, Martignago, Oliana, Calcagno, Oukhadda, Damonte, Gargiulo, Cisco. Allenatore Claudio Bellucci. In panca Bambino, Albertoni, Mahrous, Balestrero, Gulli, Bezziccheri, Sibilia, Durante, Oprut, Nossa, Silenzi

Arbitro Francesco Carrione di Castellamare di Stabia, assistenti Lenza di Firenze e Santi di Prato

Pro in tenuta classica, biancoceleste gli ospiti senza nessun tifoso al seguito nel settore dedicato. Entrano al 7’ gli ultras liguri, un brillante festoso corteo con cori e tamburi. Anche la Curva Ovest, vociante, fa bella figura. Al 12’ botta di Azzi dal limite, respinge Piccardo con i pugni. La Pro fa la gara, l’Albissola prova le ripartenze. Luci al Robbiano, l’Albissola gioca, si espone abbastanza. 4-2-3-1 lo schema di Vito Grieco, 4-3-3 l’Albissola. La Pro trova fatica e scovare varchi nella difesa dei biancocelesti. Fallo di mano al limite dell’area ligure, sotto la curva Ovest, nulla di fatto. La partita si assopisce intorno alla mezz’ora. Non c’è molto da scrivere, come durante la settimana, nessuna certezza. Al 36’ Max Gatto da corner sulla sinistra mette in mezzo un rasoterra che nessuno raccoglie mentre la palla scorre lungo la linea di porta. L’Albissola ha il piglio tignoso delle liguri associato all’agonismo ereditato nella categoria inferiore. Al 40’ cross da destra di Dentello Azzi , Max Gatto tenta la deviazione volante dal limite dell’area piccola, palla fuori. Al 44’ colpisce la traversa una punizione di Mammarella da 25 metri spostato sulla destra. Il primo tempo finisce 0 a 0.

Secondo tempo, fuori Schiavon e dentro Simone Rosso. Pro subito in avanti. Ammonito Damonte per gioco falloso. Al 10’ dentro Sibilia e fuori Raja. All’11’ Piccardo non trattiene una punizione dalla sinistra di Mammarella e CM 32 tocca ma non abbastanza e la palla viene respinta sulla linea da Rossini. Ammonito Oliana per proteste. 1338 spettatori, un incasso di 5.850 euro. Ammonito Bellemo. Al 18’ fuori Dentello Azzi e dentro Gerbi. Al 24’ fuori Max e dentro Leo Gatto. Pro involuta. Al 33’ sassata di Germano dal limite che Piccardo devia in corner. Sul calcio d’angolo di Mammarella, deviazione in mischietta, palla sul palo, arriva Filippo Berra e la mette dentro, uno a zero per la Pro. Dentro Iezzi e fuori Morra. Al 37’ denteo Silenzi e fuori Oukhadda. Al 42’ dentro Balestrero e fuori Oliana. Al 90’ espulso Rossini per reazione ed espulso Grieco, un probabile errore dell’arbitro dopo che Rossini aveva reagito male ad un pallone finito dalle parti della panchina della Pro e non immediatamente reso in campo. 4 minuti di recupero. Finisce uno a zero per la Pro, forza Pro!

Paolo d’Abramo