Sindacati in piazza per “salvare” il lavoro travolto dalla pandemia

Alcuni dei cartelli esposti in piazza Cavour

Si è svolta giovedì, in un caldo pomeriggio estivo, la manifestazione unitaria proclamata dalle segreterie vercellesi di Cgil, Cisle e Uil e denominata “Salviamo il lavoro”.

«La situazione del mondo del lavoro nella provincia di Vercelli era già critica prima dell’emergenza sanitaria, lo è e rischia di esserlo ancora di più nell’immediato futuro – hanno spiegato i segretari delle tre sigle – Il dato delle crisi gestite negli ultimi anni a livello territoriale aveva già trasformato il contesto lavorativo Vercellese e i dati numerici che paventavano una tenuta complessiva del numero dei lavoratori, non rappresentavano la reale situazione di forte indebolimento delle condizioni contrattuali sempre più precarie e sempre più povere.

Abbiamo contrastato ogni crisi, gestito situazioni molto difficili, ma il contesto odierno, ci appare ancora più complesso e complicato del passato e, il permanere di inadeguate politiche di rilancio, rischia seriamente di compromettere la tenuta sociale. Troppe le situazioni in cui, pur tutelando i lavoratori, i posti di lavoro sono stati definitivamente persi.

Ora serve urgentemente un piano strategico a salvaguardia dei posti di lavoro e di politiche attive del lavoro per affrontare post Covid».

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.