“Passeggiando tra sacro e profano”: visita al Museo della Farmacia Picciòla

Nel pomeriggio dello scorso sabato 26 si è svolto un altro interessante appuntamente di “Passeggiando tra sacro e profano”, la rassegna di eventi della Fondazione Museo del Tesoro del Duomo e dell’Archivio Capitolare di Vercelli.
Il titolo scelto per questo evento è stato “Quando curarsi è un piacere: un viaggio tra arte e scienza”. I numerosi partecipanti hanno iniziato visitando il Museo della Farmacia Picciòla, in via Galileo Ferraris 24 (visitabile su appuntamento rivolgendosi alla farmacia “Amisano”, in corso Libertà 239 – tel. 0161/25.16.07 o farmacia.amisano@gmail.com), in cui il dottor Carlo Bagliani ha illustrato aneddoti sul Vermut, il vino liquoroso aromatizzato che un tempo era usato anche come medicinale. Bagliani ha letto alcuni passi di libri (in latino volgare) del ’500 in cui veniva citata la “ricetta” che venne poi ripresa nel 1786 da Antonio Benedetto Carpano per creare il Vermut come lo conosciamo. Nella sua spiegazione, il dottor Bagliani ha poi mostrato documenti e materiali inerenti proprio alla preparazione del Vermut, come alcuni contenitori contenenti erbe vecchie di 150 anni.
A seguire lo spostamento al Museo del Tesoro del Duomo dove Timothy Leonardi, coadiuvato da François Dellarole, ha accolto i partecipanti dando lettura di un brano della Bibbia del ’200 e raccontando altre curiosità. Il “viaggio tra arte e scienza” si è concluso con una gradita degustazione di Vermut condotta da un sommelier Ais.

1 Commento su “Passeggiando tra sacro e profano”: visita al Museo della Farmacia Picciòla

  1. CARLO BAGLIANI // maggio 30, 2018 a 5:58 pm //

    GRAZIE AL CORRIERE EUSEBIANO SEMPRE ATTENTO ALLE ATTIVITà DEL MUSEO DELLA FARMACIA DI VERCELLI.

    CARLO L. BAGLIANI
    CURATORE MUSEO DELLA FARMACIA DI VERCELLI

I commenti sono bloccati.