Martedì pomeriggio la prima seduta del nuovo consiglio comunale

Gian Carlo Locarni presidente dell'assemblea. Corsaro: «RIdiscuteremo il piano degli insediamenti produttivi e il progetto sulla piscina»

Il giuramento di Andrea Corsaro durante la prima seduta del consiglio

Si è svolta martedì pomeriggio la prima seduta del consiglio comunale la cui composizione si è definita al termine dei due turni elettorali del 26 maggio e del 9 giugno. Come sempre la prima riunione è densa di formalità e povera di contenuti politico-amminstrativi: si procede alla verifica delle condizioni di eleggibilità dei consiglieri, si provvede alle surroghe dei componenti dell’assemblea che abbiano rinunciato al loro “scranno”. Poi si passa al “giuramento” del sindaco e qui Andrea Corsaro che, nella successiva dichiarazione, oltre ai ringraziamenti di rito ha fatto due riferimenti concreti (gli unici della seduta) ai prossimi passaggi amministrativi: «Mi rendo disponibile a discutere in maniera ampia su alcuni passaggi amministrativi quali la copertura della piscina e il piano degli insediamenti produttivi, per verificare se vi sia la possibilità di modificare o integrare scelte già assunte». Poi qualche schermaglia tra consiglieri più che altro con riferimento a “ruggini” post campagna elettorale. Il sindaco ha poi ribadito la composizione della giunta comunale così come già ufficializzata nei giorni scorsi e, infine, l’unica nomina “fresca” di giornata: quella del presidente del consiglio comunale. Al termine delle due votazioni di rito (la prima a maggioranza qualificata infruttuosa e la seconda a amaggioranza assoluta) a risultare eletto è stato Gian Carlo Locarni, suo vice sarà Giuseppe Cannata.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.