Pro 1 vs Siena 1, come nei peggiori incubi

Incubi Incubi

Come nei peggiori incubi. Sole, nuvole e Pro. Contro il Siena, una corazzata. Di sale, amuleti e vivacità. Anche di ex, Melgrati in porta, Aramu in attacco. Fedelissimi tifosi ospiti in trasferta, un pugno di eroi. 1.533 Spettatori, 1.055 abbonati, 7.037 euro l’incasso.
Pro Vercelli (4-2-3-1): Nobile; Berra, Milesi, Crescenzi, Mammarella; Bellemo, Sangiorgi; Azzi, Germano, Max Gatto; Morra. A disposizione: Moschin, Comi, Leo Gatto, Schiavon, Mal, Emmanuello, Grillo, Volpe, Auriletto, Iezzi, Foglia, Gerbi. Allenatore Vito Grieco

Robur Siena (4-3-1-2): Melgrati; Pedrelli, D’Ambrosio, Romagnoli, Zanon; Vassallo, Gerli, Arrigoni; Guberti; Aramu, Gliozzi. Comparini, Varga, Cesarini, Bulevardi, Rossi, Fabbro, Sbrissa, Esposito, Cianci, Imperale, Chiossi, Gorini. A disposizione Allenatore Michele Mignani

Arbitro Andrea Colombo di Como. Assistenti di linea Gianluca Sartori di Padova e Giovanni Mittica di Bari
Batte l’avvio il Siena, in arancione, Pro – finalmente in tenuta classica. – attacca nel primo tempo da destra a sinistra rispetto alle tribune. Al 4’ colpo di testa di Gliozzi su cross di Zanon dalla sinistra, fuori d’un nulla alla destra di Nobile. All’11’ la Pro passa in vantaggio con Filippo Berra che raccoglie il traversone di SuperCarlo Mammarella da corner, fronte sinistro offensivo, e insacca di potenza e di testa, oltre l’incolpevole Melgrati. Lo stadio esplode. La Pro insiste con uno spiovente di Gatto Max sempre dalla sinistra, testa di Dentello Azzi, centrale e debole, siamo al 14’. Al 24’ Dentello Azzi, tenendosi la coscia sinistra, esce dal campo zoppicante, entra Gatto Leo. Al 28’ è CM32 ad entrare in area e tirare, blocca Melgrati. Ammonito Guberti per gioco falloso su Umbertino. Siena non pervenuto. La Pro insiste e spinge. Al 32’ fallo su Berra, al limite, posizione centrale. Tira Mammarella, a lato di poco, angolo basso alla sinistra di Melgrati. Al 38’ errore di Melgrati che passa la palla a Gatto Max appostato al vertice destro, tiro debole, respinta e poi CM 32 non ne approfitta. Al 42’ bellissima trama della Pro sulla fascia destra, Sangiorgi, Umberto, Gatto Max in mezzo per Morra che non riesce – pressato da dietro – a metterla dentro di tacco, nel senso che il diagonalino esce di poco. Tre minuti di recupero. E nel recupero una sventola a mezz’altezza di Pedrelli da 25 metri viene gettata in calcio d’angolo da Nobile.
Ripresa, nessun cambio. Ammonito Milesi per gioco falloso. Al 16’ Gerli pareggia per il Siena, una botta da circa 15 metri, ad effetto, l’ha preso d’esterno, una bordata che s’insacca, qualche tifoso molto cattivo dice che nessuno si è frapposto alla botta. Non sono d’accordo, era troppo vicino e solo. La Pro pare aver perso un po’ di smalto e sicurezza. Al 15’ e dopo una respinta del nostro portierone, Guberti lascia partire un pallonetto velenoso con Nobile che riesce ad inarcarsi e deviare in calcio d’angolo. Al 19’ fuori Gatto Max e dentro Giocatore Emmanuello. Nel Siena entrano al 24’ Bulevardi per Vassallo e Cesarini per Aramu. Il Siena dilaga ed al 26’ Gerli manda la sua conclusione oltre la traversa. Un minuto dopo ammonito Gliozzi per un intervento su Nobile in uscita, Nobile k.o, taglio alla fronte, dentro Moschin al 29’. Alla mezz’ora conclusione di Guberti da fuori area, centrale, para sicuro Moschin. All’81’ fuori Guberti e dentro Fabbro oltre che Sbrissa per Gerli. Ammonito Berra era fallo a centrocampo su Gliozzi. Ed ammonito anche Zanon. Cinque minuti di recupero. Uno a uno, come nei peggiori incubi settimanali. Prima il vantaggio, poi il pari, paure diffuse.

Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.