Super lavoro per il soccorso alpino della Gdf

I finanziari hanno dovuto effettuare cinque distinti interventi in poche ore. Chiesto anche il supporto dell’eliambulanza del 118

Il ritorno della neve in montagna ha fatto crescere l’affollamento delle piste da sci e purtoppo anche gli incidenti.

Nella giornata di mercoledì, le due pattuglie di militari della Stazione di Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Riva Valdobbia, in servizio di vigilanza e soccorso su piste da sci del comprensorio di Alagna Valsesia, sono state impiegate in 5 distinti interventi di soccorso nei confronti di altrettanti turisti che affollavano le piste Valsesiane.

«Gli incidenti – spiegano i finanziari – verificatisi, lungo le piste da sci, per imprudenza degli stessi sciatori, hanno interessato varie zone della Valsesia a partire da Pianalunga, Zaroltu, Dosso, Mullero e Vittine. Di tutti gli incidenti, agli occhi dei soccorritori, gli ultimi due, sin dai primi momenti dell’intervento, si sono rivelati i più gravi per le conseguenze: i due infortunati un uomo ed una donna, nella caduta avevano battuto la testa, e, presumendone un probabile trauma cranico i Finanzieri dopo i primi soccorsi hanno richiesto l’intervento dell’elicottero del 118 con il quale i due sciatori sono stati trasportati all’ospedale di Borgosesia per degli esami più approfonditi».