Il grande caldo ha le ore contate: dopo il fronte di stanotte, a breve altri temporali

Tra oggi, domenica 2, e la notte di lunedì 3 agosto, fenomeni forti o localmente molto forti, con possibili nubifragi, grandinate, raffiche di vento

La mappa delle previsioni meteo per la serata odierna, domenica 2, e lunedì 3 agosto 2020

«L’intensa ondata di calore che ha caratterizzato l’ultima settimana di luglio, con picchi massimi anche superiori ai 40° gradi, è ufficialmente destinata a concludersi a breve, proprio tra oggi domenica 2 e martedì 4 agosto, inizialmente al Nord e poi anche al Centro-Sud. Il tutto per l’arrivo di fronti instabili di origine atlantica che causerà il passaggio di forti temporali soprattutto sulle regioni settentrionali, insieme ad un generale brusco calo termico atteso proprio per l’inizio della nuova settimana». A confermarlo è Andrea Vuolo, meteorologo di www.3bmeteo.com.

La massa d’aria più fresca e instabile che giungerà dal Nord Europa, causerà l’innesco di forti temporali soprattutto su Alpi, Pianura Padana e dorsale appenninica; il caldo e l’umidità andatesi ad accumulare nei bassi strati dell’atmosfera nel corso degli ultimi giorni, favoriranno notevoli contrasti termodinamici, con la genesi di grandinate di medio-grandi dimensioni, insieme a nubifragi e forti raffiche di vento, con anche possibili locali criticità idrogeologiche su diverse regioni d’Italia.

PRIMI TEMPORALI FORTI DOMENICA 2 AGOSTO AL NORD, POI MOLTO INSTABILE TRA LUNEDÌ 3 E MARTEDÌ 4

Un segnale di cambiamento del meteo è già avvenuto questa notte, con i primi forti temporali che, in Piemonte, hanno interessato la Bassa Vercellese, il Casalese e l’Alessandrino con molti danni. «Ma il primo vero “break” è atteso tra la sera di domenica 2 e la notte di lunedì 3 agosto, dove i temporali potranno risultare forti o localmente molto forti anche sulla Val Padana centro-occidentale, con possibili nubifragi, grandinate, forti raffiche di vento ed un primo deciso calo termico, anche di 10-12°C al Nord nel corso di lunedì – prosegue il meteorologo Vuolo – Il fronte freddo e la conseguente instabilità si sposteranno verso Sud nel corso di martedì, anche se saranno ancora possibili rovesci e temporali notturni tra bassa Lombardia e Triveneto. Mercoledì 5 ancora instabile, ma migliorerà al Nord e sul versante tirrenico».

POI POSSIBILE RITORNO DELL’ANTICICLONE, MA ANCORA CON RISCHIO PER TEMPORALI DI CALORE

Da giovedì 6, comunque, sembrerebbe invece probabile un nuovo graduale rinforzo dell’alta pressione sull’Italia, specie al Nordovest, con temperature in graduale rialzo su valori anche superiori alle medie, pur senza i picchi raggiunti nell’ultima settimana. «Tuttavia, la presenza di una blanda circolazione depressionaria in quota verso i Balcani, potrebbe favorire ancora l’innesco di temporali di calore soprattutto su Alpi orientali, Appennino centro-meridionale e localmente qualche acquazzone tardo-pomeridiano in sconfinamento tra coste adriatiche e ioniche – conclude il meteorologo – Il tutto in un contesto termico più fresco e sopportabile grazie ad una ventilazione nord-orientale».

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.