La Magna Charta torna a casa, ma una copia resterà in S. Andrea

Si chiude domenica 9 giugno la grande mostra che ha portato 20mila visitatori in Arca

Si avvicina il momento in cui Vercelli dovrà salutare la Magna Charta, il documento considerato tra i fondamenti della democrazia e primo esempio di moderno strumento costituzionale. 

La mostra in Arca che, in base ha dati diffusi dagli organizzatori, ha totalizzato più di 20.000 visitatori, si concluderà domenica 9 giugno (con orario continuato dalle 10 alle 20). I priori della Cattedrale di Hereford proprio in queste ore stanno lasciando il suolo britannico per venire a recuperarla. Chris Pullin e Glyn Morgan giungeranno sabato a Vercelli e ripartiranno lunedì con la Charta che tanto interesse ha suscitato nei vercellesi e nei numerosissimi turisti giunti in città da altre realtà.

Vercelli però non rimarrà completamente orfana della Charta in quanto proprio la Cattedrale di Hereford, visti gli ottimi rapporti imbastiti con l’Amministrazione, ha fatto alla Città un dono molto importante: una copia della stessa Magna Charta che dimora nella loro abbazia e che verrà conservata, come precisato dall’atto assunto dalla giunta comunale, in Sant’Andrea rendendo in tal modo ancor più significative le celebrazioni degli 800 anni della fondazione da cui tutto è partito.

La consegna ufficiale di questa copia avverrà nella giornata di domenica 9 giugno e saranno il sindaco Maura Forte e l’assessore Daniela Mortara, in presenza di Chris Pullin e Glyn Morgan, a posizionarla in Sant’Andrea.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.