L’inverno non è ancora finito: nuovo peggioramento nel weekend

La prossima settimana potremo avere ancora impulsi freddi su tutto il Paese

ITALIA NEL MIRINO DI UNA NUOVA PERTURBAZIONE – “Dopo la pausa anticiclonica di questi giorni, si cambia di nuovo nel weekend per l’arrivo di una perturbazione nord atlantica” – lo dice il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “sabato primi segnali di peggioramento con qualche pioggia tra Liguria e alta Toscana, ancora in attesa il resto della Penisola. La parte più attiva del fronte è attesa infatti domenica con piogge e rovesci al Nord e tirreniche, specie dalla serata, e ritorno della neve sulle Alpi in genere dai 700-1100m di quota. Le regioni più coinvolte saranno quelle di Nordest e alta Toscana, qui con punte anche di oltre 50-60mm; molto ai margini invece il Piemonte sud-occidentale e il Ponente Ligure. Lunedì ritroveremo qualche pioggia o rovescio sparso al Sud, residuo al Centro e sul Nordest ma in esaurimento, con qualche nevicata in Appennino in genere dai 1000-1500m; rapido miglioramento altrove”.

TEMPERATURE IN CALO E VENTI IN RINFORZO – “Il passaggio della perturbazione sarà accompagnato da un deciso rinforzo dei venti dapprima di Libeccio e Scirocco, poi di Ponente e Maestrale” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “con raffiche anche di oltre 60-70km/h in particolare tra le Isole Maggiori, sul Tirreno e in alta montagna. Le temperature saranno altalenanti: se infatti nel fine settimana è atteso un rialzo al Centrosud per venti meridionali, da lunedì le temperature saranno in deciso calo specie in montagna e sulle adriatiche con rotazione dei venti da Nord.”

INVERNO TUTT’ALTRO CHE FINITO, PROBABILE IRRUZIONE FREDDA NELLA PROSSIMA SETTIMANA – “Inverno finito? Tutt’altro. La prossima settimana potrebbe vedere infatti la discesa di una irruzione di aria fredda di matrice artica con obiettivo primario l’Europa centro-orientale, ma almeno marginalmente anche l’Italia. Le temperature subiranno un deciso calo un po’ ovunque, ma in modo particolare sui versanti orientali della Penisola, con possibilità per qualche rovescio di neve anche a quote basse su adriatiche e al Sud. Questa evoluzione resta ancora in fase di analisi e seguiranno importanti aggiornamenti” – concludono da 3bmeteo.com

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.