Morto don Fiorenzo Vittone. Il ricordo dell’Arcivescovo

Don Fiorenzo Vittone

Nel giorno della Solennità dell’Annunciazione del Signore, mercoledì 25 marzo, è morto il canonico don Fiorenzo Vittone, purtroppo falciato anche lui da questa terribile pandemia in corso.

Nato il 30 aprile 1938 a Recetto (Novara), dopo gli studi al liceo classico di Borgomanero dai Salesiani, è entrato nel Seminario maggiore di Vercelli per la propedeutica e i corsi teologici. E’ stato ordinato sacerdote il 24 giugno 1962.

Sacerdote buono, particolarmente vicino alla spiritualità del Movimento dei Focolarini, oltre ad essere stato per molti anni impegnato nella Pastorale diocesana della Salute, tra i molteplici incarichi svolti (parroco alla frazione Robella di Trino, a Casalbeltrame, cappellano all’ospedale “Sant’Andrea” di Vercelli e parroco di Borgo Vercelli), ultimamente, dopo la sua rinuncia per raggiunti limiti d’età dall’ufficio di parroco di Bianzè, colloraborava con il Santuario diocesano della Vergine Potente del Trompone, svolgendo ancora il suo prezioso ministero presso la parrocchia di Moncrivello e vivendo con la comunità dei Silenziosi Operai della Croce.

Ricoverato da qualche giorno presso la Clinica “Pinna Pintor” di Torino, il sacerdote Fiorenzo alle prime ore dell’alba è tornato al Padre dopo una lunga e proficua esistenza terrena spesa al servizio del prossimo, testimoniando con la vita, le preghiere, le opere e la grande generosità l’Amore del Cristo Signore.

Addolorati, ma pieni di speranza in Colui che è disceso dal Cielo per aprirci le porte del suo Regno, non potendoci radunare fisicamente, ci stringiamo con me tutti insieme in preghiera, insieme con la comunità dei SODC, del Capitolo Collegiale di Sant’Agata in Santhià, i Sacerdoti, i Diaconi, i Religiosi e le Religiose, i parenti, amici e tutti i fedeli delle comunità che conobbero l’opera di questo zelante e tanto amato sacerdote.

+ Marco Arnolfo, Arcivescovo

La Benedizione esequiale sarà impartita al cimitero di Recetto, ove avverrà la tumulazione nella tomba di famiglia, in forma strettamente privata, avverrà giovedì 26 marzo alle ore 11.30.
I Sacerdoti diocesani sono esortati a celebrare in suo ricordo la S. Messa di suffragio. Tutti coloro che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene sono invitati a ricordare don Fiorenzo attraverso la preghiera personale del S. Rosario nelle proprie famiglie.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.