Pro Vercelli 1 vs Mantova 1, Leoni raggiunti nel finale

Pro Vercelli vs Mantova Pro Vercelli vs Mantova

Pro Vercelli vs Mantova, arbitro Paride Tremolada di Monza, assistenti Antonio Lalomia di Agrigento e Rosario Antonio Grasso di Acireale, quarto uomo Alfredo Iannello di Messina.
Le formazioni

Pro Vercelli Matteo Rizzo, Auriletto, Masi, Iezzi (59’ Macchioni); Clemente, Emmanuello, Vitale (55’ Awua), Crialese (88’ Bruzzaniti); Della Morte, Bunino, Rolando. A disposizione Valentini, Scali, Carosso, Sangiorgi, Louati, Luca Rizzo, Bresciani, Erradi, Macchioni, Bruzzaniti, Awua. Allenatore Franco Lerda.

Mantova Marone, Bianchi (57’ Pinton), Milillo, Checchi, Panizzi; Messori (73’ Militari), Guccione, Gerbaudo, Piovanello (73’ Silvestro) Zappa (73’ Fontana) , De Cenco. A disposizione Tosi, Marinaro, Agbugui, Militari, Silvestro, Bucolo, Paudice, Rihai, Esposito, Pinton, Fontana, Vaccaro. Allenatore Giuseppe Galderisi che esordisce sulla panchina del Mantova dopo l’esonero di Maurizio Lauro.

Gelo, Tempo da Robbiano, in porta per la Pro c’è Matteo Rizzo che ha 17 anni. Un gruppetto di tifosi nel settore ospite, la Curva Ovest incita i Leoni. Batte il calcio d’inizio la Pro che attacca nel primo tempo da sinistra e destra rispetto alle tribune. Al 5’ Checchi serve dal limite il brasiliano Caio De Cenco che entra con la difesa immobile e tira solo soletto e a botta sicura ma Rizzo è bravissimo a respingere, pericolo sventato. È una Pro meno baldanzosa rispetto alla vittoria di Fiorenzuola. Al 12’ Bunino riceve – spalle alla porta- in area , controlla e si gira indirizzando nel sette alla destra di Marone che va a volare e respinge l’occasione della Pro, partita divertente malvista dalla nebbia che dispettosa tende a scendere sulla pelouse verde sintetica del Robbiano Piola. Al 18’ Della Morte porta in vantaggio la Pro, riceve una bellissima verticalizzazione da metà campo di Bunino e s’invola per vie centrali , il portiere ospite è fuori dai pali, Della Morte lo salta, ci sono altri due difensori ospiti a due passi dalla linea bianca del gol ma Della Morte trova il pertugio e – giunto a ridosso della porta – tira e segna, uno a zero. Ammonito Vitale al 22’ per gioco falloso. Annullato al 34’ una rete a Rolando in fuorigioco dopo la respinta di Marone sull botta ravvicinata di Iezzi in semiacrobazia. Ammonito Lerda per proteste. Al 36’ s’infortuna De Cenco ed entra Paudice, ex Giulianova, quanti ricordi…ammonito Auriletto al 40’ per gioco falloso. Nebbia sempre più fitta. Della Morte al 45’ cerca il pallonetto da metà campo con Marone fuori dai pali ma bravo comunque a riuscire nella respinta estrema. Due minuti di recupero. Il primo tempo finisce uno a zero per la Pro.

Ripresa, la nebbia incombe. Al 3’ Della Morte crossa in mezzo, Iezzi per Bunino che calcia a colpo sicuro, respinta, arriva Vitale da due passi dalla porta e mette fuori, occasionissima sprecata. Al 52’ è il Mantova che va vicino al gol con Guccione che gira di destrezza e colpisce la traversa, Masi coglie la palla e lascia che Rizzo la blocchi. Visibilità sempre più scarsa. Ammonito Rolando per gioco antisportivo. Dal 60’ in poi si lavora soprattutto con l’immaginazione ma nessuno esulta e quindi si sta ancora sull’1 a 0 per la Pro. Al 78’ Rizzo respinge d’istinto sulla conclusione da pochi metri di Gerbaudo, un gran bel l’intervento e difficile sulla conclusione dell’ex Pordenone. All’84’ il Mantova pareggia con Guccione su assist di Silvestro, troppo liberi di scorrazzare nell’area Bianca. Al 90’ con Fontana di sinistro a giro sfiora il palo alla destra di Rizzo. Cinque minuti di recupero, la apro evita la beffa definitiva per una rete di Guccione ( o Gerbaudo ?), in fuorigioco, finisce uno a uno, l’amaro è in fondo alla partita.

Paolo d’Abramo