Sobrietà e misura, no al rosa shocking

Rosa shocking

Diciamolo chiaramente, oltre le affermazioni formali, sobrie e misurate come un loden, l’abito da sera nero con un tenue girocollo d’oro e senza le esagerazioni delle corse di Ascot, quelle le lasciamo alle appassionate di ippica e rosa shocking. Dopo la vittoria di ieri con l’Albinoleffe, la sconfitta maldigerita a Lecco e prima della mission impossibol di sabato sera a Monza, diciamola tutta. Una volta trovata la quadra e lo stato di forma ottimale delle maggior parte dei Leoni domabili da Alberto Gilardino, questa Pro è da play off. Che non vuol dire niente, perché basta piazzarsi poco oltre la metà classifica verso l ‘alto. Ma è già di più del primo obiettivo la salvezza. Questo giochino a nascondersi ha funzionato abbastanza negli anni passati, funzionerà anche quest’anno, oltre le perplessità della vigilia. Su quale basi l’Umile faccia le affermazioni di cui sopra è presto detto. Alberto Gilardino, casomai qualcuno avesse avuto dubbi, ha più fame di quel che ci si aspettava ed i suoi leoncini stanno rispondendo abbastanza bene. Se Gianmario Comi avrà piacere di dimostrare quel che valeva ai tempi dello scambio Milan Toro con Verdi,

https://www.transfermarkt.it/simone-verdi/profil/spieler/130360

https://www.transfermarkt.it/gianmario-comi/profil/spieler/130324

scambio ricordato anche dal presidente Cairo nel corso della settimana scorsa, ecco se GianMario Comi ritornerà l’enfant prodigio di quegli anni, allora ci si toglierà delle belle soddisfazioni. Chi non si toglierà di dosso l’uggia per una Società poco empatica ed affettuosa verso gli Innamorati sono i tifosi ancora distanti dal Robbiano Piola, non sono pochi, li capisco, rispetto le loro decisioni, con affetto. Siamo solo all’inizio di una cavalcata che potrà essere come quella del cavallo Vidal in riva al mare, speriamo non se ne azzoppino altri nella Rosa della Pro. E prepariamoci a prenderne un bollito sabato sera a Monza contro una corazzata che farebbe impallidire l’Entella dell ‘anno scorso, un paio di giocatori del Monza presi a caso costano più o meno come tutta la Rosa della Pro di quest’anno.

https://www.transfermarkt.it/ac-monza-brianza/startseite/verein/2919

https://www.transfermarkt.it/fc-pro-vercelli-1892/startseite/verein/26789

Naturalmente non cambierei la grinta del nostro Franchino, la prontezza di mani e piedi di Moschin o il dinamismo di Cecconi, l’acume tattico di Schiavon e tanti altri con nessuno dei briantei, dei monzesi dai, è ugualmente corretto ed è più facile. Passeremo dal bollito di Monza al dolce di lago della successiva contro il Gozzano. Resto fiducioso, sotto ci sono due video, le fidanzate qualche volta si fanno desiderare.
Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.