Cordoglio per la scomparsa del professore Gian Luigi Bulsei

Il professore Gian Luigi Bulsei

In un clima già surreale per la quarantena imposta dal dilagare del coronavirus “Covid-19”, nel pomeriggio odierno di domenica 22 marzo è giunta la notizia della scomparsa di Gian Luigi Bulsei, 61 anni, stimato professore aggregato di Sociologia applicata presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Upo, a causa di complicazioni di una malattia pregressa. Lascia la moglie Patrizia Innocenti, docente di Lettere alla scuola media “Avogadro”, e due sorelle.

Dopo aver conseguito nel 1981 la laurea con lode e dignità di stampa in Filosofia e Scienze Umane presso l’Università di Torino, ha alternato l’esperienza professionale di funzionario pubblico con periodi di studio, ricerca e insegnamento presso varie Università italiane e straniere.

Bulsei ha anche ricoperto l’incarico di consulente del Consiglio dei Ministri‐Dipartimento della Funzione Pubblica, del Formez, dell’Istituto Ricerche Economiche e Sociali del Piemonte e della Scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università di Torino. Nel 1989 ha ottenuto il Dottorato di ricerca in Sociologia ed in seguito è stato visiting presso l’Università di Bristol, borsista del Consiglio Italiano per le Scienze Sociali e dell’Università di Torino, assegnista e poi ricercatore di Sociologia dei processi economici e del lavoro nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università del Piemonte Orientale.

Dall’anno accademico 2012/13 era Professore aggregato di Sociologia applicata al Dipartimento di Studi Umanistici, coordinando il Centro di Ricerca Interdisciplinare sulle Società Locali.

Era delegato del Rettore per il not-for-profit e per l’economia civile; coordinatore del Centro di Ricerca Interdisciplinare sulle Società Locali. La sostenibilità sociale e ambientale, lo sviluppo locale, la partecipazione e le politiche pubbliche erano gli ambiti della sua ricerca scientifica. È stato consulente del Dipartimento della Funzione Pubblica, del Formez, dell’Istituto Ricerche Economiche e Sociali del Piemonte e della Scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università di Torino.


Tra le pubblicazioni più significative della carriera segnaliamo:

  1. 2016 ‐ Essere comunità in condizioni avverse, “Sociologia urbana e rurale”, 110
  2. 2014 ‐ L’ascolto del territorio. Esperienze di democrazia partecipativa, Roma, Aracne
  3. 2012 ‐ La società diffusa. Organizzazioni e politiche locali, Roma, Carocci
  4. 2010 ‐ Le sfide della sostenibilità. Risorse ambientali, qualità sociale, partecipazionepubblica, Roma, Aracne
  5. 2005 ‐ Ambiente e politiche pubbliche. Dai concetti ai percorsi di ricerca, Roma, Carocci

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.