Empoli 3 vs Pro 2, il leone combatte ma non basta

Stadio Castellani Empoli Stadio Castellani Empoli

Empoli 3  vs Pro 2 , Luigi Pillitteri di Palermo è  l‘ arbitro di Empoli-Pro Vercelli, alle ore 15.00 allo stadio Castellani. Maurizio De Troia di Termoli e Giovanni Luciano di Lamezia Terme gli assistenti, Lorenzo Illuzzi di Molfetta il Quarto Uomo.

Empoli: Gabriel; Di Lorenzo, Veseli, Luperto, Pasqual; Bennacer, Castagnetti, Krunic; Zajc; Piu, Caputo.

Pro Vercelli: Pigliacelli; Ghiglione, Berra, Alcibiade, Gozzi, Mammarella, Germano, Vives, Castiglia, Raicevic, Bifulco.

Giornata di sole, manipolo di Innamorati nel settore ospiti del Castellani. La Pro nel primo tempo attacca da sinistra a destra rispetto ai teleschermi. All’8’ , dopo un mezzo rigorino non concesso all’Empoli, un bellissimo scambio alla trequarti tra Castiglia e Bifulco, quest’ultimo s’invola sulla sinistra e fredda Gabriel con un rasoterra velenoso. Un minuto dopo l’Empoli pareggia con Ciccio Caputo che riceve un cross dalla destra, da Di Lorenzo, anticipa Berra e infila Pigliacelli, l’illusione è durata lo spazio d’un battito d’ali di farfalla, come quando Raicevic si alza in volo per colpire di testa. Ammonito Ghiglione per fallo su Caputo. Gara veloce, ribaltamenti di campo, divertente. Si dovrebbe vincere. E invece al 32’ l’Empoli raddoppia con Zajc che da solo in area riceve e tira a colpo sicuro a due passi da Pigliacelli, 2 a 1. Ammonito Veseli per fallo su Bifulco. Due a  uno alla fine del primo tempo.

La ripresa. Al 2’ l’Empoli fa il terzo, da corner sulla destra offensiva da solo in area, di piede, l’ex centrale difensivo della Pro in prestito dal Napoli e quest’anno ai toscani, interviene praticamente da solo e insacca. Il cognome non lo scrivo perché dopo il goal esulta, capisco che quest’anno gioca con l’Empoli ma, anche solo usando un po’ di sana ipocrisia ed anche di educazione, di riconoscenza, avrebbe potuto gioire meno. Grassadonia toglie Germano e inserisce Altobelli. All’11’ cross basso di Ghiglione in mezzo per Castiglia che anticipa tutti e insacca, 3 a 2. Al 13’ fuori Bifulco e dentro Rovini. Ammonito Castagnetti per gioco falloso. Al 29’ fuori Mammarella e dentro Reginaldo, Ghiglione passa a sinistra, 4-3-1-2 con Rovini trequartista. Squadre allungatissime. Traorè non riesce a segnare solo  solissimo davanti a Pigliacelli, 5 minuti di recupero. Mezza rovesciata di Altobelli sul palo alla destra di  Gabriel, mancò la Fortuna ed anche un poco il valore.

Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.