Miozzo (Cts): «Valutare curva epidemica per spostamento tra regioni»

Leggero aumento di ricoverati nelle terapie intensive piemontesi saliti a 398 (+8 rispetto a ieri), mentre calano negli altri reparti (-18)

Report "Covid-19" in Piemonte aggiornato ad oggi, domenica 22 novembre 2020

«Dobbiamo valutare l’andamento della curva epidemica nelle prossime due settimane. Solo in base a quella si potrà decidere», è la risposta che Agostino Miozzo, coordinatore del Cts, ha fornito in merito a un quesito relativo alla possibilità di spostamento tra regioni nei giorni delle prossime festività natalizie. 

«Sappiamo che lo spostamento interregionale è stato una causa di importante diffusione del virus, però è anche vero che in questa situazione ci sono esigenze di carattere sociale importanti – ha puntualizzato lo stesso Miozzo – Saranno dunque fondamentali i dati ma, anche, i controlli e la possibilità di fare autonomamente dei tamponi rapidi».

Nell’ipotesi in cui le autorità governative autorizzino tale possibilità di movimento «ovviamente non potrà mancare il rispetto rigoroso delle regole» si è raccomandato il coordinatore del Comitato tecnico scientifico.

66.998 PAZIENTI GUARITI IN PIEMONTE

Oggi, domenica 22 novembre, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 66.998 (+1.652 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: Alessandria 5.906, Asti 3.231, Biella 2.095, Cuneo 7.534, Novara 4.897, Torino 38.202, Vercelli 2.516, Verbano-Cusio-Ossola 1.901, oltre a 374 extraregione e 342 in fase di definizione.

I DECESSI DIVENTANO 5.565

Sono 69 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 10 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora 5.565 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 858 Alessandria, 329 Asti, 266 Biella, 594 Cuneo, 513 Novara, 2.494 Torino, 282 Vercelli, 173 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 56 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 149.575 (+2.641 rispetto a ieri, di cui 881, il 33%, sono asintomatici).

I casi sono così ripartiti: 501 screening, 1082 contatti di caso, 1058 con indagine in corso; per ambito: 355 Rsa/Strutture socio-assistenziali, 170 scolastico, 2116 popolazione generale. 

La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 12.883 Alessandria, 6.869 Asti, 5.247 Biella, 19.738 Cuneo, 11.194 Novara, 80.947 Torino, 5.573 Vercelli, 4.820 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 866 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi.

I restanti 1.438 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 398 (+8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 5.132 (-18 rispetto a ieri). 

Le persone in isolamento domiciliare sono 71.482. I tamponi diagnostici finora processati sono 1.418.692 (+13.605 rispetto a ieri), di cui 748.560 risultati negativi.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.