Pro Vercelli 0 vs Pro Sesto 2, brutto scivolone dei Leoni.

Pro Vercelli vs Pro Sesto Pro Vercelli vs Pro Sesto

Pro Vercelli vs Pro Sesto, arbitro Daniele Rutella della sezione di Enna, dodicesima giornata di andata del girone A del campionato di Serie C. Assistenti Francesco Cortese di Palermo e Lorenzo Poma di Trapani, quarto uomo Eugenio Scarpa di Collegno, c’è il sole di Novembre sul Robbiano Piola.

Le formazioni:

la Pro con Saro, Hristov, Masi, De Marino, Iezzi, Emmanuello, Nielsen, Clemente, Rolando, Comi, Zerbin. Allenatore Francesco Modesto, in panchina Tintori, Rodio, Auriletto, Graziano, Romairone, Della Morte, Blaze, Borello, Padovan, Erradi, Carosso, Petris.
Pro Sesto : Livieri, Gattoni, Pecorini, Di Munno, Palesi, Scapuzzi, Mutton, Caverzasi, Giubilato, Bosco, Franco. Allenatore Francesco Parravicini, in panchina Del Frate, Maldini, De Respinis, Cominetti, Ntube, Miscioscia, Parrinello, Costa, Murati, Maffei, Pelle.
Pro in tenuta classica, ospiti in rosso, batte il calcio d’avvio la Pro Sesto che nel primo tempo attacca da destra verso sinistra rispetto alle tribune. La Pro Sesto, una neopromossa di qualità. Nella Pro rientra Emanuello dal primo minuto. I Leoni partono subito forte, tre corner in 11 minuti, non si riesce però a trovare la via del gol di fronte al muro lombardo. È un tamburellare incessante quello della Pro, molto chiusi gli ospiti e scarse opportunità di trovare spazi per i Leoni. Al 21’ la Pro Sesto a causa di una disattenzione difensiva in alleggerimento va molto vicina al gol ma è bravo, molto bravo Saro in uscita a chiudere lo specchio della porta. Al 24’ ammonito Franco per fallo su Rolando. Al 32’ bella punizione di Rolando verso il sette alla sinistra di Livieri che devia in calcio d’angolo. Al 35’ ammonito Comi per gioco falloso in fase offensiva. E cartellino giallo anche per Di Munno. Nella fase finale del tempo la spinta della Pro tende ad esaurirsi e la Pro Sesto fa capolino nell metacampo Bianca. Al 37’ Palesi ammonito per fallo su Nielsen. Primo tempo battagliato, gioco maschio della Pro Sesto, frazione non noiosa ma senza reti, la gara resta apertissima.
Ripresa, dentro Graziano e fuori Nielsen, la Pro riparte di gran carriera. La Pro Sesto inizia i cambi, dentro Cominetti e fuori Franco al 52’. La gara s’imbruttisce, il gioco si frammenta, emerge la stanchezza e la farragine, termine che credo di usare per la prima volta in vita. E non succede granché, davvero, tranne qualche tentativo velleitario da ambo le parti. Al 70’ punizione per fallo su Emanuello da circa 30 metri, batte il Giocatore, la barriera manda in calcio d’angolo. Al 74’ colpo di testa di Comi che va a sbattere forse su una mano difensiva ospite, si prosegue. Per la Pro Sesto al 76’ dentro Maffei e De Respinis per Mutton e Di Munno. All’81’ De Respinis risolve una mischietta in area Pro con una rasoiata da due passi che supera l’incolpevole Saro. All’83’ la Pro Sesto in contropiede con Cominetti, lo rincorre Iezzi che lo mette giù, rigore ed ammonizione per Iezzi. All’84’ tira De Respinis, abbastanza centrale , Sarò si butta alla sua sinistra, 2 a 0 per gli ospiti. Entrano a cinque minuti dalla fine Padovan e Romairone al posto di Hristov e Clemente, cinque attaccanti per i Leoni. Nella Pro Sesto fuori Scapuzzi e dentro Giubilato. Cinque minuti di recupero. Finisce due a zero per la Pro Sesto.
Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.