Morte di Matilda: la Cassazione riapre il caso

Annullata la sentenza di non luogo a procedere nei confronti di Antonio Cangialosi, ex fidanzato di Elena Romani

La Corte di Cassazione, nella tarda serata di mercoledì, ha accolto il ricorso presentato da Elena Romani, mamma della piccola Matilda, tramite i suoi legali Roberto Scheda e Tiberio Massironi, e ha annullato la sentenza del giugno 2014, con cui il giudice Paolo Bargero aveva deciso il non luogo a procedere per Antonio Cangialosi, l’ex fidanzato della Romani, la sola altra persona presente nella casa di Roasio dove dieci anni fa Matilda Borin è stata uccisa, a 22 mesi, con un forte colpo alla schiena. La Romani è già stata assolta in via definitiva da ogni imputazione.  Ora il fascicolo torna al tribunale di Vercelli che dovrà avviare un nuovo processo.

(Tutti gli approfondimenti sul Corriere eusebiano ine dicola da venerdì 13 marzo)