Pro 3 vs Pescara 1 , il Leone ruggisce e vince all’ultimo respiro

Leone

Pro 3 vs Pescara 1, il Leone ruggisce e vince all’ultimo respiro. Arbitro Riccardo Ros della sezione di Pordenone, assistenti Mauro Galetto di Rovigo e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore. Quarto uomo Alberto Santoro di Messina.

Pro Vercelli (4-3-3) Pigliacelli; Bergamelli, Berra, Gozzi, Mammarella; Germano, Vives, Castiglia; Bifulco, Reginaldo, Rovini Allenatore Gianluca Grassadonia

A disposizione  Gilardi, Marcone, Konate, Jidayi, Paghera, Ivan, Alcibiade, Gatto, Raicevic, Da Silva, Goncalves

Pescara ( 4-3-3) Fiorillo; Crescenzi, Perrotta, Fornasier, Mazzotta; Brugman, Machin, Valzania; Mancuso, Pettinari, Falco. Allenatore Giuseppe Pillon

A disposizione: Baiocco, Fiamozzi , Gravillon, Elizalde, Carraro, Baez, Cocco, Coulibaly, Yamga, Capone, Bunino

Questa volta voglio incominciare così, con il commento che mi ha mandato il mio amico Fabrizio al ternine della gara “Squadra che vince col cuore, ciò che ha oltre ad un allenatore che comunque sta facendo il possibile per cercare di salvare un gruppo che obiettivamente non è  scarso dal punto di vista della ricchezza tecnica solo nella valutazione degli osservatori ma forse lo è effettivamente . Se si risveglia e resta tonico Raicevic però qualcosa possiamo fare. Stasera Il pezzo lo intitolerei “All’ultimo respiro” perché a 7 minuti dal 90º eravamo in serie C mentre al 93° esimo possiamo sperare ragionevolmente di rimanere in serie B anche se è chiaro che ancora una volta  a Chiavari  –  la prossima trasferta sabato contro l’Entella – andremo a giocare una gara contro una squadra che in teoria è molto molto più forte di noi . Concordo in pieno –  e su questo punto mi par di capire che il nostro mister abbia affermato d’essere stato mal interpretato nel”essenza delle sue parole –  con l’allenatore,  senza di lui la Pro sarebbe retrocessa da tempo, speriamo che alla fine non ci manchino proprio quelle 3 partite in cui Grassadonia non è stato l’allenatore della Pro”. Contro il Pescara, dopo l’espulsione di Crescenzi per doppia ammonizione ed  il rigore realizzato da Vives e concesso dall’arbitro Ros per fallo su Bifulco, la Pro non si è persa d’animo in seguito al pareggio degli ospiti, frutto di una bella azione di Valzania, un primo miracolo laico di Pigliacelli su Falco e la rete di Machin sulla ribattuta. La doppietta di Raicevic all’ 83′ ed al primo dei 5 minuti di recupero con un’azione solitaria e travolgente di ripartenza ha chiuso la gara. Quanta sofferenza ma quanta tenacia insieme! Il Leone ruggisce e vince all’ultimo respiro, siamo ancora vivi, la Pro ha vinto, Forza Pro! Di seguito il link dell’attuale situazione in serie B.

https://www.diretta.it/calcio/italia/serie-b/

Paolo d’Abramo