Maltempo: situazione critica a Borgosesia. Aperto il centro operativo comunale

Il sindaco Tiramani: «Sotto particolare osservazione le frazioni alte e il Parco Magni»

Il Sesia in piena sotto il viadotto SS. Pietro e Paolo a Borgosesia

Come annunciato nel primo pomeriggio è cattatata l’allerta rossa per il meteo sul territorio valsesiano, immediata la reazione del Comune di Borgosesia, capoluogo della valle, per garantire ai cittadini la massima sicurezza a fronte delle avverse condizioni climatiche: «Ricevute le indicazioni dalla Protezione Civile, che indicavano l’aggravarsi dell’allerta meteo da arancione a rossa – spiega il Sindaco Paolo Tiramani – con gli Assessori Fabrizio Bonaccio ed Eleonora Guida e abbiamo immediatamente provveduto ad organizzare sul territorio comunale 20 unità e a chiudere in tempi rapidi le aree considerate più a rischio, ossia

  • strade delle frazioni dell’anello alto (Cadegatti, Frasca, Sella, Albergate, Orlongo, Ferruta, Lovario, Bastia) per forte rischio di frane e smottamenti
  • Parco Magni per rischi connessi con la presenza di alberi alti e aumento di livello dell’acqua

Al momento – continua il Sindaco – le unità di Polizia Municipale, cantonieri e AIB stanno monitorando tutto il territorio, pronti ad intervenire, come già è successo a Valbusaga e Fenera San Giulio dove sono state pulite le cunette che si stavano ostruendo a causa del dilavamento. Non escludiamo la necessità di chiudere altre strade nel caso si rilevino situazioni di rischio eccessivo: il nostro obiettivo è, naturalmente, la sicurezza dei cittadini innanzitutto».

Intanto in questi minuti il Sindaco ha provveduto all’apertura del COC (Centro Operativo Comunale) presso gli Uffici del Municipio, da dove l’intero territorio sarà monitorato nelle prossime ore senza soluzione di continuità, a tutela del territorio e dei cittadini.

«Il messaggio alla cittadinanza è quello di stare tranquilli perché tutto è sotto controllo: adottate comportamenti prudenti – conclude il Sindaco – limitate gli spostamenti ed evitate aree a potenziale pericolo di frana ed esondazione. Secondo le previsioni, l’allerta dovrebbe rientrare nel pomeriggio di domani».