Pro Vercelli 0 vs Carpi 0, i Bianchi non sfondano il muro ospite

Pro Vercelli 0 vs Carpi 0 Arbitro Abbattista di Molfetta, assistenti Baccini di Conegliano e Bellutti di Trento, Quarto Uomo De Angeli di Abbiategrasso

Pro Vercelli (4-3-3): Marcone;Ghiglione, Legati, Konate, Mammarella; Germano, Peppino Vives, Castiglia; Bifulco, Raicevic, Firenze. A disposizione: Nobile, Berra, Rocca, Altobelli, Morra, Vajushi, Barlocco, Gilardi, Pugliese, Grossi, Polidori, Bruno. Allenatore Gianluca Grassadonia.

Carpi (3-5-2): Colombi; Vitturini, Alessio, Mbakogu, Poli, Ligi, Manconi, Brosco, Pachonik, Jelenic, Saber Hraiech. 12 Serraiocco, Brunelli, Capela, Verna, Romano, Malcore, Yamga, Anastasio, Carletti, Saric, Belloni, Nzola. Allenatore Nicola Antonio Calabro

Luci al Robbiano Piola, per illuminare oltre gli occhi che brillano, degli Innamorati. Giornata bigia, Pro in tenuta classica, Carpi in Rosso, come la Signora e Signora è, in parte di questo campionato,  navigando nelle zone alte della classifica.  La Pro nel primo tempo attacca da sinistra a destra rispetto alla Tribuna e batte il calcio d’inizio. La Pro incomincia subito forte e pressa un Carpi attendista, nonostante Calabro mister degli emiliani inviti i suoi a salire, a non stare troppo chiusi. E queste, penso, sono partite pericolose, attacchi attacchi, poi gli altri segnano. Speriamo di no. Come diceva alla vigilia Grassadonia, il Carpi è molto fisico, ha un gioco molto duro. Confermo. Carpi in difficoltà, chiuso nella sua metà campo. Come di consueto, Grassadonia cerca di non dare punti di riferimento. Simulazione di Saber che prima trattiene a metà campo Vives, riceve un gesto involontario per divincolarsi di Peppino e rotola a terra. Abbattista l’arbitro fa proseguire, nulla di fatto. Al 28′ primo intervento di Colombi portiere del Carpi, su botta di Konate da trenta metri, il portiere degli emiliani si distende e respinge con i pugni in corner. Dopo una mezz’oretta il Carpi alza il baricentro del suo gioco.  Al 32′ primo cambio nel Carpi, fuori Saber e dentro Verna. Seconda conclusione verso la porta del Carpi, Ghiglione da fuori area, alto sulla traversa. Al 42′ Vives da metà campo taglia un cross per Firenze sulla trequarti sinistra, una breve corsa e la conclusione che esce di poco. Un minuto di recupero, la prima frazione si  chiude sullo 0 a 0.

Ripresa, nessun cambio ulteriore. Al 49′ Firenze riceve palla 🏐 da un traversone di Germano, in area leggermente decentrato sulla sinistra, tira e la palla colpisce in pieno il palo. Due minuti dopo è lo stesso Germano a colpire di testa e la palla esce di poco alla sinistra di Colombi. Per il Carpi al 54′ fuori Manconi e dentro Nzola. Al 60′ fuori Raicevic e dentro Morra. La gara si frammenta. Al 66′ corner basso dalla sinistra di Mammarella, verso Vives che tira una fionda terribile, colpisce Morra sul petto, la palla è destinata ad insaccarsi ma Colombi vola nel sette alla sua sinistra e respinge. Un minuto dopo, Konate da distanza ravvicinata,  Colombi respinge di piede. Al 67′ dentro Vajushi e fuori Firenze. Al 68′ ci prova Bifulco con l’esterno ma Colombi respinge ancora. Al 70′ ammonito Legati per fallo su Mbakogu lanciato a rete. Al 72′ Vajushi dalla destra in area, Morra fa sponda per. Per nessuno, peccato. Al 75′ fuori Jelenic e dentro Saric nel Carpi. Al 77′ fuori Vives e dentro Altobelli. All’80’ Ghiglione perde palla nella metà campo del Carpi, Mbakogu prova infine la conclusione in area su ripartenza, fuori. Ammonito Mammarella per fallo su Nzola, all’82’. Ammonito Pachonik all’83’ per gioco falloso. Subentra la stanchezza, la Pro si allunga sul campo, pare meno compatta. Ghiglione da fuori area all’87’ alto sulla traversa. 4 minuti di recupero. Finisce 0 a 0.

Paolo d’Abramo