Amore senza prezzo, austero

Castello di Dunnottar

Amore senza prezzo. Sabato alle 18.30 la Pro affronterà ad Ascoli i padroni di casa nel secondo turno di Coppa Italia. L’Ascoli allenato da Paolo Zanetti
https://www.transfermarkt.it/paolo-zanetti/profil/trainer/52249
gioca in serie B ed è naturalmente strafavorito in questa sfida secca, gara unica, dentro o fuori.
https://www.transfermarkt.it/ascoli-calcio/startseite/verein/408
Per la Pro di Alberto Gilardino è un ulteriore passo verso l’inizio di campionato con la Pianese, fine agosto e vacanze finite. Oltre la voce di un interessamento di mercato per il centrale difensivo Milesi, nulla si muove. Come ben spiegato dall’oracolo bianco sui due muri degli Innamorati “…la fideiussione presentata con l’iscrizione prevede garanzie per 18 giocatori, quindi per ogni nuovo contratto depositato bisogna ampliare le garanzie e quindi uno venduto uno depositato…”.La fideiussione, garanzia necessaria per iscriversi al campionato di serie C, la fideiussione, elemento fondamentale da rilevare nell’ipotetico passaggio di proprietà.Quindi fino a che non andrà via qualcun altro, nessuno ufficialmente arriverà, fine, punto. E devono ancora andare via in diversi, Nobile, Max Gatto, Schiavon, Crescenzi, Comi, Simone Rosso, Milesi pare incedibile. Tutti contratti saranno al massimo di 40mila euro annui netti, stop. Circa 200 gli abbonamenti sottoscritti fino ad ora, la Stagione che verrà viene attesa dagli Innamorati residui con sufficiente curiosità mista a timore. Non sono particolarmente pessimista, tutto quel che verrà di buono, tutto quel che sarà di punti guadagnati sul campo costituirà manna dal cielo, per la bravura dei nostri Leoni e per grazia laica, intercessione strategica di mister Gilardino. Certo, con i sommessi proclami di obiettivo salvezza e società in vendita l’entusiasmo non è elevatissimo, clima austero, rigore, disciplina, tutti inquadrati, il paesaggio della dimora e dell’intorno del Leone bianco è più simile al castello di Dunnottar che alla festa con ballo a palchetto. Insomma Amore Dunnottar. Umili e curiosi, spettatori di un destino che declina all’incertezza, la Pro si ama, da sempre e per sempre, non si discute, anche perché discutere, per ovvie ragioni di bilancio, non si può. Video sottostante, il castello di Dunnottar, in Scozia.
Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.