Carrarese 3 vs Pro 2, svanisce al 95’ il sogno della Pro

Carrarese vs Pro Vercelli

Carrarese (4-2-3-1): Forte; Ciancio, Tedeschi, Murolo, Mignanelli; Foresta, Damiani; Valente, Cardoselli, Calderini; Infantino. A disposizione: Pulidori, Conson, Agyei, Maccarone, Tavano, Pasciuti, Badan, Rizzo, Mezzoni, Manneh, Fortunati. Allenatore Silvio Baldini.

 Pro Vercelli (4-3-3): Moschin; Franchino, Masi, Auriletto, Quagliata; Varas, Schiavon, Mal; Azzi, Comi, Rosso. A disposizione: Saro, Foglia, Erradi, Cecconi, Bani, Della Morte, Russo, Pisanello, Romairone, Iezzi, Carosso, Merio. Allenatore Alberto Gilardino.

Arbitro Daniele De Tommaso di Rimini alle ore 17.30 nello Stadio Dei Marmi – Quattro Olimpionici. 

https://it.wikipedia.org/wiki/Stadio_dei_Marmi_(Carrara)

Gli assistenti sono Tiziana Trasciatti di Foligno e Marco Della Croce di Rimini. Pensate un po’, dopo la sconfitta di lunedì nel posticipo contro l’Albinoleffe, Silvio Baldini si è messo in aspettativa ⬇️

https://www.gazzetta.it/Calcio/altri-campionati/27-11-2019/carrarese-baldini-si-mette-in-aspettativa-squadra-torna-sei-nostro-condottiero-3501437976211.shtml

Quest’oggi per la Pro sarà durissima, i toscani hanno una compagine forte, una corazzata, ma noi siamo lì. La Carrarese parte in rosso totale con Tavano e Maccarone in panchina.  La Pro è la Signora in bianco e nel primo tempo attacca da sinistra a destra rispetto alla tribuna. Dopo otto minuti la Carrarese va in goal con Cardoselli che ruba tempo e pallone ad Auriletto, s’invola verso Moschin e lo fredda con un rasoterra, uno a zero per i padroni di casa. La Pro cerca subito di recuperare ma è ancora la Carrarese che al 22’ va vicina al raddoppio con Infantino più veloce di Masi ed Auriletto, tenta la botta a colpo quasi sicuro ma Moschin riesce a evitare in corner. Un minuto dopo però la Carrarese raddoppia, dalla sinistra Mignanelli scodella per Valente e – a difesa bianca  piuttosto immobile – mette dentro facile, facile. Al 29’ la Pro accorcia grazie ad un errore difensivo della Carrarese, di Ciancio in particolare , Simone Rosso conquista palla e corre felice verso la porta difesa da Forte, trafiggendolo con semplicità,  uno a due e si riaprono le danze. Gara molto vivace, la Carrarese segna anche il terzo goal, annullato perché il pallone sullo spiovente verso l’area aveva già varcato la linea di fondo. E il primo tempo finisce due a uno per la Carrarese. 

Ripresa, si combatte. La Pro va vicina al pari con Comi che al 54’ riceve palla da Mal che gli scarica un ghiotto assist da posizione leggermente decentrata sulla destra in area, GM9 fionda un bolide devastante che si stampa sul palo alla destra di Forte. Si corre, la Pro non si dà per vinta e continua a provarci. Pare che a Carrara ci siano 14 gradi, a Vercelli piove e c’è un umido che rende ancor più lacrimosa questa temporanea sconfitta della Pro. Al 69’ Gilardino mette dentro Cecconi e Della Morte, fuori Mal e Dentello Azzi. Piove con insistenza ora anche a Carrara per l’ultimo quarto d’ora, il risultato non cambia. La Pro sembra perdere smalto, stanchezza e frustrazione. Al 77’ Masi è espulso perché scivola al limite dell’area e prende il pallone con le mani per impedire la grande occasione di rete a Cardoselli, Pro in dieci negli ultimi 12 minuti. La punizione conseguente al fallo di mano di Masi termina alta sulla traversa. Quando mancano dieci minuti fuori Simone Rosso e dentro Carosso. La Carrarese diventa padrona delle operazioni, con un uomo in meno la Pro fatica ancor di più. Fango sulle maglie bianche, non basta per raggiungere il pari. E invece no, GM 9 all’ ’85 approfitta di una palla offerta al bacio da Schiavon e fionda a porta vuota, complice anche Forte fuori dai pali. Dentro Bani e fuori Comi. Baldini mette fuori Damiani e Calderini, dentro Tavano e Maccarone. Quattro minuti di recupero. Al 94’ su azione di corner dalla destra offensiva, Cecconi abbassa il gomito e tocca la palla con il braccio, rigore. E Tavano segna, al 95’, quando –  con il cielo che piange – svanisce il sogno della Pro. 
Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.