Pro 1 vs Giana Erminio 1 e un rigore sbagliato

Pro

Pro vs Giana Erminio.

Pro Vercelli (4-3-3): Moschin; Franchino, Masi, Auriletto, Quagliata; Bani, Grossi, Varas; Azzi, Comi, Rosso. A disposizione: Saro, Foglia, Erradi, Cecconi, Mal, Ciceri, Della Morte, Russo, Romairone, Iezzi, Carosso, Merio. Allenatore Alberto Gilardino.

Giana Erminio (4-3-1-2): Marenco; Perico, Gambaretti, Pirola, Montesano; Remedi, Capano, Piccoli; Pinto; Cortesi, Mutton. A disposizione Leoni, M’Zoughi, Pedrini, Gioè, Perna, Stanzione, Serafini, Otele, Fumagalli, Zulli, Sosio, Cazzago. Allentore Cesare Albè.

Arbitro Mario Davide Arace della sezione di Lugo di Romagna. Gli assistenti di linea saranno Khaled Bahri di Sassari e Marco Porcheddu di Oristano

Scende la sera, si accendono le luci al Robbiano Piola, gioca GM9 dal primo minuto, e GM è Gian Mario Comi. Per il resto gioca pure Varas che è in gran forma. La Giana viene per battagliare con lo spirito di chi deve racimolare punto su punto per salvarsi. Giana è la signora  in rosso, Pro in tenuta classica, maglia bianca e calzoncini neri. I nostri nel primo tempo attaccano da destra a sinistra rispetto alla tribuna, battono il calcio d’inizio e dopo 32 secondi va in goal con Simone Rosso che scatta dalla trequarti conquistando una seconda palla sulla rimessa laterale della Giana, Pinto non ci arriva e Rosso con la palla al piede si decentra leggermente poi fa partire una botta decisa che viene leggermente deviata da un difensore ospite, la traiettoria è ulteriormente angolata e termina nell’angolo basso alla destra di Marenco. Curva Ovest in festa. Al 5’ fraseggio Comi- Rosso- Dentello Azzi che si presenta solo davanti a Marenco e alza incredibilmente sopra la traversa. Pro in gran spolvero. Drappello di tifosi ospiti nel settore loro dedicato. Al 12’ pareggia la Giana con Remedi che raccoglie di testa un cross dalla destra di Capano ed insacca mentre Auriletto e Grossi stanno a guardare mentre Moschin accenna un’uscita ma infine cambia idea. Gara comunque veloce, entrambe le difese paiono un poco ballerine. Al 23’ ammonito mister Gilardino per proteste a causa di un intervento ai danni di Varas in area Giana, un rigore apparentemente clamoroso. La Pro pressa alla ricerca di un nuovo vantaggio. Intorno alla mezz’ora le due compagini rifiatano un poco e sul finire tempo ancora qualche fuoco fatuo, niente di che. Due minuti di recupero. Il primo tempo si chiude sullo zero a zero.

Ripresa, nessun cambio. La Pro non vince in casa dalla terza giornata contro l’Albinoleffe, siamo alla quattordicesima. Il secondo tempo incomincia con gioco frammentato e nessuno sbocco in fase offensiva. Improvvisa al12’ la fiammata di Simone Rosso che riceve palla sulla sinistra offensiva, entra in area e viene steso, rigore nettissimo. Un minuto dopo tira Comi, portiere che si butta a sinistra e la palla centra il palo per ritornare poi in campo. Al quarto d’ora la Giana fa triplo cambio, escono Cortesi, Mutton e Capano, entrano Gioè – il fortissimo attaccante ex Folgore Caratese, Perna e Pedrani. 378 spettatori, 817 abbonati, 4.440 euro l’incasso. Al 18’ sono sostituiti Dentello Azzi e Grossi, entrano Cecconi e Mal. La Pro continua ad attaccare, la Giana cambia Pirola con Zullo. Ammonito Gambaretti al 24’ per fallo sulla trequarti ai danni di Rosso. Ancora un cambio nella Giana, fuori Piccoli e dentro Sosio. La Giana si chiude bene, la Pro fa un po’ di confusione. Al 28’ ammonito Masi. Al 32’ ammonito Quagliata per simulazione in area. All’83’ fuori Quagliata e Rosso, dentro Russo e Iezzi. Al 44’ fuori Comi e dentro Romairone. Sei minuti di recupero. Finisce così, uno a uno.

Paolo d’Abramo

https://www.ilfoglio.it/sport/2019/10/13/news/quella-lunga-storia-damore-tra-cesare-albe-e-la-giana-erminio-280063/

https://www.ilfoglio.it/sport/2018/12/16/news/una-squadra-che-e-un-cognome-e-un-nome-giana-erminio-229303/

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.