Resilienti, moderatamente resilienti

Resilienti


Resilienti. La Pro ripartirà in campionato domenica 12 gennaio alle 17.30 contro il Lecco, nel gelo del generale Inverno e del discreto disinteresse della moltitudine nel tempo assottigliatasi a fianco della Pro per ragioni variegate. Gennaio è anche tempo di mercato tra le partenze possibili di Giacomo Cecconi,

https://www.transfermarkt.it/giacomo-cecconi/profil/spieler/248400

Raffaele Russo

https://www.transfermarkt.it/raffaele-russo/profil/spieler/393652

 e qualche altro che potrebbe essere allettato da richieste utili all’ingaggio del calciatore ed al risparmio societario. Russo lo abbiamo visto molto poco, Cecconi non sempre benissimo, a loro serve continuità di campo, alla Pro servirebbero goal certi ed una difesa blindata. Invece occorre accontentarsi e continuare a scontare la tragedia della retrocessione di due anni fa ed il sacrificio che venne richiesto da tutti, istituzioni e Innamorati sparsi, quando l ‘attuale dirigenza acquisì la Società boccheggiante. Gioie prima e doloretti sparsi oltremisura in tutto il corpo d’armata bianca, soprattutto tra i tifosi Innamorati.  Oggi l’entusiasmo sta quasi a zero, come la volontà d’investimento mentre non si vedono compratori modello Novara Calcio, fermo restando che la Pro non ha l’imponente Novarello e neppure una sede propria, tristezza infinita. Barcamenandosi resilienti ed abbastanza infelici tra giovani speranze per lo più sane, rammaricandosi per le giovani speranze ancora infortunate, gli Innamorati sono fiduciosi che il completo recupero di Graziano possa apportare beneficio ed ossigeno al centrocampo mentre –  al netto della stima e della simpatia per Emmanuello 

https://www.transfermarkt.it/simone-emmanuello/profil/spieler/95234

o degli enormi dubbi sulla concretezza realizzativa di Mendicino 

https://www.transfermarkt.it/ettore-mendicino/profil/spieler/73934

– per quel che riguarda gli arrivi, profilo basso è un eufemismo più che un reale timore. Siamo qui e ci staremo, oggi va di moda il termine resilienza, ecco, stiamo resilienti.

https://www.my-personaltrainer.it/benessere/resilienza.html

Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.