Pro 1 vs Carpi 0, il Leone passa il turno di Coppa

Carpi

È una giornata di sole al Robbiano Piola per il turno secco di Coppa Italia, la partita tra Pro e Carpi alle ore 15 del 6 novembre. La vincente affronterà negli ottavi di finale chi passerà il turno parallelo  tra Juventus Under 23 ed Alessandria.  Ricordo che la vincente della Coppa Italia di serie C va direttamente ai play off per la promozione in serie B. Sole e quel freddo decembrino che a Vercelli resta umido di palude secca in superficie eppure intrisa d’acqua e malinconia subito sotto, ma siamo ancora a novembre e neppure è acceso il cronometro che scandisce in campo il tempo della partita. Le formazioni, la Pro (4-3-3): Saro; Auriletto, Carosso, Volpe, Varas; Merio, Grossi, Iezzi; Della Morte, Ciceri, Romairone. Allenatore Alberto Gilardino. In panchina Moschin, Foglia, Erradi, Cecconi, Volpatto, Russo, Pisanello, Liberali, Zaffiro.

Carpi (4-3-1-2): Rossini; Clemente, Boccaccini, Varoli, Carta; Fofana, Simonetti, Zerbo; Maurizi; Carletti, Mastaj. Allenatore Giancarlo Riolfo. In panchina Celeste, Rossoni, Pezzi, Hraeich, Saric, Sabotic, Ligi, Van der Heijden, Maroni, Lomolino, Tommasone.

Arbitro: Nicolini di Brescia, assistenti Galimberti e Conti, entrambi di Seregno

Pro in tenuta classica, Carpi in rosso con riporti e numeri bianchi, è quinto nel girone B della serie C. Sempre zero a zero al Robbiano tra Pro e Carpi nei cinque precedenti incontri. Ricordando Modena. Primo tempo e la Pro attacca da sinistra a destra rispetto alla tribuna. Al 7’ la Pro passa in vantaggio con Varas che da posizione decentrata sulla sinistra in area tira al volo sul primo palo e l’estremo difensore del Carpi prende goal – un poco goffamente – proprio lì, sul primo palo. Il Carpi tenta di rimediare ma Saro è la difesa fanno buona guardia, un nucleo d’un decina di tifosi gli ospiti nel settore a loro dedicato. Tenta la rovesciata in area Mastaj al 18’ ma commette fallo da gioco pericoloso in area e la Pro riparte. Romairone è un ex del Carpi, Nobile – che oggi non gioca- è in prestito dalla Pro al Carpi. Al 20’ Varas protesta per un tocco di mano da rigore  e Nicolini lo ammonisce. Al 22’ Ciceri perde l’attimo sull’incertezza di Varoli. Incertezza al 29’ di Saro che regala la palla al Carpi sulla rimessa di piede, cade un ospite, Carletti ad opera di Carosso, ma Nicolini fa proseguire. La Pro si permette anche pressing alto, il Carpi appare un poco disordinato. Romairone conquista una punizione quasi all’altezza del vertice sinistro, non succede nulla. Al 41’ colpo di testa di Romairone su cross dalla destra di Della Morte, palla alta sulla traversa. Al 43’ girata di Mastaj in area Pro, blocca Saro, poi sul fronte opposto spinta sospetta in area Carpi ma Nicolini fa proseguire. Infortunio a Volpe al 47’, esce in barella. Il primo tempo finisce uno a zero per la Pro.

Ripresa. Scende la sera, il freddo sale  ed entra nelle ossa. Volpe è sostituito da Foglia. Fuori anche Romairone e Varas, entrano Erradi e Russo. Tocco di mano in area Carpi, Gilardino protesta ed è ammonito. Sul corner colpisce di testa Russo ed insacca ma l’arbitro annulla perché ritiene che sul traiettoria del cross la palla è andata oltre la linea bianca. Ammonito Russo per una gomitata a centrocampo. Al 54’ Boccaccini tenta la via del goal con un colpo di testa da corner sulla destra offensiva, a lato. La partita è abbastanza veloce ma non è bellissima. Al 56’ ammonizione a Grossi per un intervento falloso su Zerbo. Partita che si trascina con spunti d’intensità, non di bellezza tecnica. Nella Pro intorno alla mezz’ora della ripresa entra Cecconi ed esce Ciceri. È una Pro di giovani, è una Pro che lotta, non sempre con lucidità ma intensa. Ultimo quarto d’ora di sforzi per il Carpi. Fuori Lorenzo Grossi all’ 81’ e dentro Manuel Zaffiro che è nato nel 2002, valorizzabilissimo anche in futuro. Ammonito nel finale anche Merio. Quattro minuti di recupero. Si conclude così, uno a zero per la Pro, forza Pro!
Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.