Il Leone non morde, finisce 0 a zero con la Pro Patria

Leone Leone

Il Leone non riesce a sfondare la difesa bustocca. Giornata nuvolosa e fredda, pubblico sparuto, un centinaio i tifosi ospiti al seguito, buona parte di questi nel settore ospiti.
Le formazioni.
La Pro: Nobile; Berra, Tedeschi, Crescenzi; Azzi, Bellemo, Emmanuello, Mal, Mammarella; Gerbi, Morra. A disposizione: Moschin, Sangiorgi, Comi, Max Gatto, Leo Gatto, Milesi, Rosso, Schiavon, Grillo, Volpe, Iezzi, Foglia. Allenatore Vito Grieco.

PRO PATRIA: Tornaghi; Molnar, Zaro, Lombardoni; Mora, Colombo, Bertoni, Pedone, Sane; Le Noci, Mastroianni. A disposizione: Mangano, Galli, Battistini, Parker, Disabato, Gucci, Santana, Gazo, Boffelli, Fietta, Ghioldi, Cottarelli. Allenatore Ivan Javorcic.

Arbitro Meraviglia di Pistoia, assistenti Garzelli di Livorno e Buonocore di Marsalasta
La Pro batte il calcio d’inizio e nel primo tempo attacca da sinistra a destra rispetto alla tribuna, 3-4-1-2 con Mal dietro alle punte Gerbi e Morra, 3-5-2 per la Pro Patria che fuori casa ne ha vinte tre, due pari e sei sconfitte. Pro in divisa classica, ospiti con calzoncini blu a risvolti bianchi, maglia nera sfumata sul grigio in basso. Al 7’ azione offensiva della Pro sulla fascia sinistra, Gerbi arriva in fondo, scarica per Mammarella che crossa in mezzo, Morra di testa indirizza sulla traversa, arriva Azzi che da due passi mette dentro ma l’arbitro annulla per un dubbio fuorigioco ed il dubbio dell’Umile non è il dubbio di un tifoso ma di un osservatore obiettivo. Partita scorbutica. Al 23’ rigore negato alla Pro per atterramento di Mal in area. Al 27’ tiro da fuori di Mastroianni, Nobile blocca in due tempi. La Pro pressa e va vicino al goal con Gerbinho da distanza ravvicinata su corner. Al 36’ Azzi riceve un traversone da Mammarella e in mezzo all’area da posizione centrale devia debolmente tra le braccia di Tornaghi. Calcio di punizione dal limite al 28’ per trattenuta su CM32, tira Mammarella, altro sulla traversa. Il primo tempo si conclude sullo zero a zero.
Secondo tempo, entrano i nostri baldanzosi, vediamo un po’. Che tristezza vedere la gradinata così sguarnita. 1524 spettatori ufficiali, forse non tutti presenti i 1.050 abbonati. Ammonito Bertoni al 10’ per fallo su Morra. Per la Pro Patria al 15’ dentro Fietta e fuori Bertoni. Ammonito Crescenzi per gioco falloso. Al 19’ dentro Leo Gatto e Schiavon, fuori Gerbinho ed Emmanuello. Luci al Robbiano. Al 25’ dentro Galli e fuori Pedone. Alla Pro manca un poco di personalità. Al 32’ dentro Max Gatto e fuori Dentello Azzi. Al 36’ Bellemo a due metri dalla porta, di testa e su sponda di Berra da azione conseguente a corner, la mette troppo debole e centrale. La Pro non riesce ad organizzare gioco sull’aggressività della Pro Patria. Al 40’ fuori Mal e dentro Comi. Cinque minuti di recupero. Pressing finale del Leone ma la beffa arriva all’ultimo con l’espulsione di Nobile perché il portierone tocca con le mani il pallone fuori area nel tentativo di bloccare un contropiede di Santana. Comi in porta, un uscita con i pugni ed una parata a terra per lui. Finisce 0 a 0.

Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.