Pro Vercelli 4 vs Giana Erminio 0, la Pro torna al primo posto

Pro Vercelli vs Giana Erminio Pro Vercelli vs Giana Erminio

Pro Vercelli vs Giana Erminio, recupero dell’ottava di campionato, arbitro Marco Emmanuele della sezione di Pisa coadiuvato da Giacomo Monaco di Termoli e Fabio Dell’Arciprete di Vasto, quarto uomo Matteo Gualtieri di Asti.

Le formazioni:

Pro Vercelli (3-4-3): Saro; Hristov, Masi, De Marino; Clemente, Graziano, Nielsen, Iezzi; Borello, Comi, Zerbin. A disposizione: Tintori, Rodio, Rolando, Romairone, Della Morte, Emanuello, Benedetti, Blaze, Padovan, Erradi, Carosso, Petris. Allenatore Francesco Modesto.

GIANA ERMINIO (4-4-2): Zanellati; Perico, Bonalumi, Marchetti, De Maria; Rossini, Capano, Greselin, Maltese; Ferrario, Perna. A dispozione Acerbis, Barazzetta, Finardi, Palazzolo, Pinto, D’Aniello, Benatti, Zugaro, Corti, D’Ausilio, Montesano, Marcandalli. Allenatore Cesare Albè.

Dopo la nebbia arriva il sole che bacia il terreno sintetico del Robbiano Piola. In panchina nella Pro Emanuello e Rolando, dal primo minuto Borello e Graziano. Pro in tenuta classica, Giana in rosso. Gli ospiti battono il calcio d’inizio e la Pro nella prima frazione attacca da sinistra a destra rispetto alle tribune.
Al 15’ la Pro passa in vantaggio con Zerbin che scatta sulla sinistra offensiva, entra in area moderatamente contrastato da Marchetti, incrocia il tiro e insacca alla sinistra di Zanellati. Ammonito al 30’ De Maria per gioco falloso su Clemente. Al 30’ esce l’infortunio Greselin ed entra Pinto per gli ospiti. Al 33’ la Pro raddoppia con Comi, esulta GianMario con le corna del Toro. L’azione del raddoppio nasce da un contrasto di gioco a centrocampo, cade Marchetti su contrasto di Comi ( per questa ragione i giocatori della Giana contesteranno un presunto fallo), la palla giunge a Zerbin che s’invola da solo in contropiede, vede lo stesso Comi involatosi e libero posizionatosi a pochi passi dalla porta, arriva la palla al nostro bomberone che mette dentro facile. Ammonito Bonalumi al 36’ per fallo a centrocampo su Zerbin. Il primo tempo finisce due a zero per la Pro.

Ripresa, nessun cambio. Bella girata di Comi in area piccola al 4’, fuori di poco. Al 53’ dentro Della Morte e fuori Borello. Al 61’ bella parata di Saro che smanaccia una punizione da 25 metri di De Maria. La Giana prova a pressare. Dentro Finardi e Corti per Maltese e Ferrario 63’. Al 69’ la Pro fa il terzo ancora con Comi che mette in rete su assist di Graziano, bravo a trovare l’uomo libero e sbrogliare una mischietta in area Giana. Poco prima la Giana aveva reclamato un rigore per una spinta di Masi a Perna in area bianca. Al 70’ fuori Comi e Zerbin, dentro Romairone e Padovan. Per la Giana al 72’ dentro Zugaro e Perna, fuori Perico e D’Ausilio. Al 79’ fuori Nielsen e Clemente dentro Rodio terzino sinistro ventenne in prestito dal Crotone, ed Erradi. Quattro minuti di recupero al 94’ segna Rodio che appoggia in rete un bel contropiede. Finisce quattro a zero per la Pro, Forza Pro !

Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.