Pro 2 vs Ternana 1, il Leone sbrana le Fere ma non basta, è retrocessione

2.204 Spettatori totali, 542 paganti, gli abbonati non si sono presentati nella loro totalità ma solo in parte

Leone

Pro 2 vs Ternana 1 Il Leone sbrana le Fere ma non basta, è retrocessione

Arbitro Valerio Marini della sezione di Roma 1, assistenti Citro di Battipaglia e Bresmes di Bergamo, quarto uomo l’arbitro di CAN B Pillitteri di Palermo.

Pro Vercelli (4-2-3-1) : Pigliacelli; Berra, Gozzi, Bergamelli, Mammarella; Germano, Vives, Da Silva; Gatto, Reginaldo, Bifulco. A disposizione: Marcone, Kanoute, Alcibiade, Morra, Castiglia, Rovini, Paghera, Ivan, Pugliese, Jidayi, De Marino, Gerbi. Allenatore Vito Grieco.

Ternana (4-1-4-1): Bleve; Valjent, Rigione, Signorini; Defendi, Signori, Varone, Statella; Tremolada; Carretta, Finotto. A disposizione: Plizzari, Sala, Angiulli, Piovaccari, Zanon, Bordin, Capitani. 12 Plizzati, Sala, Angiulli, Piovaccari, Zanon, Bordin, Capitani. Allenatore Luigi De Canio.

Giornata di sole, drappello d’Innamorati delle Fere nel settor ospiti, per il resto il Robbiano Piola è abbastanza sguarnito. Ultimo atto della Pro in B, al Robbiano Piola.  Curiosi di vedere che Pro sarà, che partita sarà. Per intanto Vito Grieco viene messo alla prova, sarà probabilmente lui l’allenatore della prossima Pro. Quanto meno è una partita dove sono in palio centomila euro di differenza di paracadute che attutisce, in parte, il dolore della retrocessione, 600.000 per l’ultima, 700.000 per la penultima. Maglia Bianca per la Pro, verde totale con striscia rossoverde d’un verde più scuro per la Ternana. Batte l’avvio la Pro che nel primo tempo attacca da destra a sinistra rispetto alla tribuna. Prima conclusione della Ternana, Carretta al 4’ , rasoterra da fuori, a lato alla destra di Pigliacelli. L’Umile si sente un po’ svuotato, la partita nei primi 10 mi uti sembra un’amichevole di fine stagione, prima di andare in vacanza.  Che malinconia! In realtà le due squadre giocano, si affrontano a viso aperto ma pare manchi la tensione agonistica, almeno a me. La Ternana si mangia un goal fatto al 15’ quando Carretta. passa a Signori in area, infine Signori scarica per Finotto che solo davanti a Pigliacelli gli tira addosso. Ammonito al 17’ Signorini per gioco falloso. S’infortuna Bifulco, è sostituito da Kanoutè al 25’. Lo stesso Kanoutè s’invola al 27’ sulla destra, tira, respinge in corner Bleve. Al 35’ la Pro segna con una gran botta di Vives dalla destra, ma, su segnalazione dell’assistente, l’arbitro Marini annulla per la posizione irregolare di Gatto. Al 40’ calcio di rigore per la  Pro, atterramento di Gatto ad opera di Statella, tira Vives dopo due minuti, palla  in rete alla sinistra di Bleve con il portiere ospite a destra. Due minuti di recupero.

Ripresa. Al 49’ meravigliosa intuizione di Kanoutè che smarca sulla trequarti Germano, Umbertino s’invola, infine Da Silva riceve in area da posizione favorevole sbaglia ed è pure  in fuorigioco. Ammonito Gatto per gioco non regolamentare. Palo della Ternana al 54’  su cross di Varone dalla destra,tocco di Mammarella che porta la palla sul palo e poi Defendi non riesce a mettere in goal. Per la Ternana al 58’ fuori Varone e dentro Zanon. Al 60’ fuori Finotto e dentro Piovaccari. Sassata di Piovaccari al 63’ , in area leggermente decentrato sulla sinistra, Pigliacelli si distende e devia. Per la Pro fuori Gatto e dentro Paghera. Gran botta di Vives al 67’ , da 20 metri, palla sulla traversa e poi rimbalza in campo. Al 68’ cross di Mammarella dalla sinistra, Umbertino di testa, due a zero. Fuori Bergamelli al 71’ e dentro Alcibiade. Al 75’ fuori Rigione e dentro Angiulli. Al 76’ Carretta accorcia con Carretta che si libera di Mammarella e infila con un bel diagonale Pigliacelli, due a uno. Piovaccari all’80’ spara alto da favorevole posizione. Ammonito Paghera che mette in goal dopo il fischio dell’arbitro. Sei minuti di recupero. Non succede più nulla, a Vercelli. L’Ascoli di Cosmi, diretta voncorrente della Pro per la salvezza, vince a Pescara.  La Pro è in serie C.

Paolo d’Abramo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.